L’azienda di robotica che potrebbe cambiare il mondo

In futuro, i robot saranno incorporati nelle nostre case, istituzioni e ogni aspetto della società. Abbiamo già visto robot utilizzati per aiutare le persone a casa e aiutare a servire il cibo, ma un’azienda sta facendo enormi passi avanti nel mondo della robotica con le sue creazioni incredibilmente avanzate che stanno diventando una parte fondamentale delle organizzazioni militari di tutto il mondo.

 

La società è conosciuta come Boston Dynamics, che ora è di proprietà di Google Inc., ma è stata originariamente fondata da Marc Raibert, membro della National Academy of Engineering. Marc Raibert ei suoi colleghi hanno fondato l’azienda nel 1992 e hanno fatto enormi progressi sin dall’inizio dell’azienda. Il lavoro rivoluzionario di Boston Dynamics™ include una gamma di robot complessi che manovrano come animali: con agilità, velocità e un impressionante recupero dell’equilibrio.

 

bd

 

La loro creazione più apprezzata finora si presenta sotto forma di Cheetah, il robot con le gambe più veloci del mondo fino ad oggi. Raggiunge una velocità di oltre 29 miglia all’ora in una dimostrazione video in cui l’agile quadrupede può essere visto correre su un tapis roulant ad alta velocità in laboratorio, pur rimanendo legato:

 

 

Un altro membro della famiglia di robot Boston Dynamics™ è noto come BigDog, che è il robot fuoristrada più avanzato al mondo.

Costruito con un impressionante sistema di controllo, trasporta carichi notevoli e può camminare, arrampicarsi e correre con le sue quattro zampe che imitano quelle di un grosso cane. BigDog è in grado di gestire terreni difficili grazie ai suoi sensori complessi che comprendono il contatto con il suolo e la visione stereo.

 

Proprio quest’anno Boston Dynamics ha presentato Spot, un quadrupede più leggero, più piccolo e più veloce del fratello maggiore. Spot ha dimostrato un equilibrio impressionante, essenziale per il ruolo di Spot come robot resiliente che dovrà superare terreni difficili.

 

 

Si è discusso molto sulle implicazioni sociali ed etiche di questi robot. Certamente alcune di queste implicazioni sono positive in quanto i robot possono essere utilizzati per sostituire gli esseri umani in situazioni difficili o ambienti che coinvolgono sostanze chimiche o macchinari pericolosi.

In termini di lotta alle epidemie, i robot potrebbero anche diventare utili per aiutare i medici a diagnosticare i pazienti a distanza, anche se c’è ancora molto sviluppo da fare prima che i robot possano davvero avere un impatto significativo sulle operazioni mediche e militari.

Naturalmente, ci sono alcune implicazioni negative: quanto possiamo fidarci dei robot per svolgere compiti essenziali e riconoscere informazioni importanti che non possono essere misurate dai computer? E quanto ci si potrebbe fidare di loro in scenari militari in cui la sicurezza dei civili è una priorità?

Con il progredire della tecnologia, stiamo naturalmente trovando più modi in cui i robot possono funzionare all’interno della nostra società. Rimane la domanda se questi robot ci porteranno o meno principalmente a beneficio o causeranno una rottura nelle basi stesse dell’interazione umana.

 

LS3-AlphaDog6reduced